sabato , 24 agosto 2019
Home / Articoli / Lombardia, politiche per la famiglia. Il Forum lombardo delle Associazioni Familiari ha incontrato il Consiglio regionale

Lombardia, politiche per la famiglia. Il Forum lombardo delle Associazioni Familiari ha incontrato il Consiglio regionale

Piena attuazione del fattore famiglia lombardo, potenziamento bonus famiglia e misura nidi gratis:
il Forum lombardo delle Associazioni Familiari incontra il Consiglio regionale

Presidente Alessandro Fermi: “Rafforzare il modello di welfare sussidiario che mette la famiglia al centro nella produzione dei servizi educativi, di cura e di assistenza”

 

 

Milano, 1 aprile 2019 – L’attuazione del fattore famiglia lombardo, la valutazione dell’impatto familiare e il riordino normativo delle leggi regionali esistenti in materia di politiche familiari, sono i tre punti principali sollecitati questo pomeriggio a Palazzo Pirelli dai rappresentanti del Forum lombardo delle Associazioni Familiari, che hanno incontrato i rappresentanti istituzionali del Consiglio regionale per confrontarsi insieme su quali politiche sviluppare a favore della famiglia nel corso dell’XI legislatura.
La famiglia oggi più che mai riveste un ruolo centrale nella nostra società: dove la famiglia regge e funziona, la distribuzione del reddito è migliore e i livelli di povertà sono minori –ha sottolineato nel suo intervento introduttivo il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi– . Quando la famiglia cessa di svolgere in modo efficace la propria funzione, le ricadute economiche sono pesanti, e ne sono una dimostrazione le condizioni di tanti padri separati che vivono nell’indigenza o i tanti giovani adulti per i quali la famiglia rappresenta l’àncora di salvezza dalla disoccupazione o più genericamente dal bisogno”.
In questi anni –ha proseguito il Presidente FermiRegione Lombardia ha sviluppato politiche finalizzate e orientate a costruire un modello di welfare sussidiario che mettesse la famiglia al centro nella produzione dei servizi educativi, di cura e di assistenza. Occorre continuare su questa strada, creando nuove e migliori condizioni per rafforzare la famiglia e rendere meno faticoso crescere i figli, favorendo la conciliazione con le esigenze lavorative. Per questo mi auguro che dall’incontro di oggi possa partire un lavoro specifico che coinvolga gli attori istituzionali e i rappresentanti dell’associazionismo familiare per ridefinire e ottimizzare al meglio gli strumenti di sostegno esistenti e valutare la possibilità di crearne di nuovi che possano e sappiano meglio rispondere alle nuove esigenze e necessità”.

Il Forum delle Associazioni Familiari della Lombardia chiede a tutte le forze politiche in via prioritaria la compiuta attuazione del fattore famiglia lombardo, come previsto dalla legge regionale n.10 del 2017  -ha detto il Presidente del Forum Associazioni Familiari della Lombardia Giovanni Giambattistae un piano organico pluriennale per la famiglia che preveda l’inserimento nel programma triennale di valutazione delle politiche regionali, anche della verifica dell’implementazione e degli effetti delle politiche regionali per la famiglia; l’inserimento fra le previsioni del Programma Regionale di Sviluppo della sperimentazione controllata del fattore famiglia lombardo e la presentazione e approvazione di una legge di riordino delle norme legislative e regolamentari in vigore che investono direttamente le famiglie”.

Nel suo intervento l’Assessore regionale alle Politiche per la famiglia, la genitorialità e le pari opportunità Silvia Piani ha evidenziato come “dopo l’estate abbiamo in previsione di organizzare gli Stati generali della famiglia con l’obiettivo di coinvolgere associazioni ed enti interessati nel confronto che dovrà portare a un riordino complessivo della legislazione sulla famiglia, partendo da una revisione della legge n.23 del 1999”. Dopo aver ripercorso gli atti della Giunta regionale sul tema famiglia nel primo anno di legislatura, la Piani ha annunciato la prossima costituzione dell’Osservatorio sul Fattore famiglia lombardo, “dato che, proprio oggi, è arrivata la comunicazione del rappresentante dei sindacati”. L’attuazione piena della legge sul fattore famiglia attraverso un’accelerazione del lavoro per la costruzione dell’algoritmo del Fattore Famiglia, l’ampliamento della misura del bonus famiglia, il rilancio della legge sulle badanti: sono altre novità in arrivo che, nelle intenzioni della Giunta lombarda così come elencate dall’assessore, si aggiungeranno agli altri interventi già decisi nei mesi scorsi, primo tra tutti il potenziamento della misura sui Nidi Gratis.

Il dibattito ha coinvolto numerosi Consiglieri regionali: hanno assistito alle relazioni che hanno fatto da introduzione al confronto, il Vice Presidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti, i Consiglieri della Lega Gianmarco Senna, Alessandra Cappellari e Silvia Scurati, i rappresentanti del Partito Democratico Fabio Pizzul e Paola Bocci, i capigruppo di “Noi con l’ItaliaLuca Del Gobbo e di “Lombardia ideale – Fontana PresidenteGiacomo Cosentino Basaglia.

 

Nelle fotografie allegate, alcuni momenti del convegno sulla famiglia al Belvedere di Palazzo Pirelli

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com